Due poemi su cosa pensano i cani (forse)

Non so se avete notato, ma ultimamente è uscita una marea di libri che contemplano o speculanosulla vita cognitiva ed emotiva dei cani


by   |  LETTURE 594

Due poemi su cosa pensano i cani (forse)
Due poemi su cosa pensano i cani (forse)

Non so se avete notato, ma ultimamente è uscita una marea di libri che contemplano o speculanosulla vita cognitiva ed emotiva dei cani. Possono pensare, provare sentimenti, e se sì, come fanno? Perciò, questo pomeriggio, nel breve tempo concessomi, vorrei prendere spunto da quei libri e presentarvi due cani, che hanno preso entrambi alla lettera il comando "parla".

Il primo cane "parlerà" per primo, e riflette su un aspetto che riguarda il suo rapporto col suo padrone,e il titolo è "Un cane sul suo padrone".

"Giovane come sono, invecchio più velocemente di lui. Sette a uno è il rapporto, dicono. Qualunque sia il numero, un giorno supererò il padrone e prenderò il comando, come faccio quando passeggiamo nel bosco, e se questo pensiero riuscirà mai a passargli per la mente, sarebbe l'ombra più dolce che io abbia mai proiettato sulla neve o sull'erba".