Il guerriero...la bellezza ....il manicomio...


by   |  LETTURE 41
Il guerriero...la bellezza ....il manicomio...

Ogni guerriero della Luce
ha avuto paura di affrontare un combattimento.
Ogni guerriero della Luce
ha tradito e mentito in passato.
Ogni guerriero della Luce
ha imboccato un cammino che non era il suo.
Ogni guerriero della Luce
ha sofferto per cose prive di importanza.
Ogni guerriero della Luce
ha pensato di non essere un guerriero della Luce.
Ogni guerriero della Luce
ha mancato ai suoi doveri spirituali.
Ogni guerriero della Luce
ha detto “sì” quando avrebbe voluto dire “no”.
Ogni guerriero della Luce
ha ferito qualcuno che amava.
Perciò è un guerriero della Luce:
perché ha passato queste esperienze
e non ha perduto la speranza di essere migliore..  <3

Paulo Coelho

____

Se cresci senza nessuno che ti dica che sei bello o che sei bravo, senza una parola di conforto che ti rassicuri dandoti il tuo posto al sole nel mondo, niente sarà mai abbastanza per ripagarti di quel silenzio.
Dentro resterai sempre un bambino affamato di gentilezza, che si sente brutto, incapace e manchevole, qualsiasi cosa accada.
E non importa se, nel frattempo, sei diventato la più bella delle creature.

(F. Ozpetek)

____

"Fu nel parco di un manicomio che incontrai un giovane con il volto pallido e bello, colmo di stupore.
E sedetti accanto a lui sulla panca, e dissi:
"Perchè sei qui?".
E lui mi rivolse uno sguardo attonito e disse:
"È una domanda poco opportuna, comunque risponderò.
Mio padre voleva fare di me una copia di se stesso,e così mio zio.
Mia madre vedeva in me l’immagina del suo illustre genitore.
Mia sorella mi esibiva il marito marinaio come il perfetto esempio da seguire.
Mio fratello riteneva che dovessi essere identico a lui: un bravissimo atleta.
Ed anche i miei insegnanti, il dottore in filosofia,e il maestro di musica,e il logico,erano ben decisi: ognuno di loro,voleva che io fossi il riflesso del suo volto in uno specchio.
Per questo sono venuto qui,trovo l’ambiente più sano qui almeno posso essere me stesso."
E di scatto si volse verso me e chiese:
"Anche tu sei qui a causa dell’educazione e dei buoni consigli?"
Ed io risposi: "No, sono qui in visita".
E lui disse:
"Ah, ho capito. Vieni dal manicomio dall’altra parte del muro”.

(Khalil Gibran)