Pensieri sparsi per pensare e riflettere


by   |  LETTURE 38
Pensieri sparsi per pensare e riflettere

PENSIERO 1

"Se non potete rinunciare a qualcosa, per esempio, al dolce, allora che il dolce vi comanda. Se limitate il consumo dei dolci, siete doppiamente controllati, perché allo sconforto a causa della loro assenza si aggiunge l’odio per se stessi e il senso di colpa, perché non ce l'avete fatta a trattenervi. E se vi negate i dolci del tutto, avranno sempre un potere su di voi, tagliando fuori una fetta della vostra realtà.
Così è anche per tutti gli altri desideri: alcol, sesso, sigarette, soldi, adrenalina. E’ difficile smettere di fumare non a causa di una dipendenza chimica, ma perché chi sta smettendo di fumare dipende dalle sigarette molto più di un fumatore. Colui che lotta per la democrazia non diventerà mai una contadino libero, perché è uno schiavo della lotta. Un asceta non vincerà mai il "richiamo della carne", resterà uno schiavo della negazione.
L’accettazione e il rifiuto solo le metamorfosi della dipendenza.
La saggezza sta non in un’auto limitazione, non un rifiuto totale, ma nell’equilibrio.
Diventerete liberi dei vostri desideri mantenendo uno stato di equilibrio interiore, e non importa se avete ricevuto ciò che volete o no.
Il bello di questa libertà è nell’invulnerabilità."

PENSIERO 2

La parola egoista ha assunto una connotazione estremamente negativa, in quanto tutte le religioni l'hanno condannata: non vogliono che tu sia egoista. Ma perchè? Perchè devi aiutare gli altri.
Mi viene in mente un bambino che parlava con sua madre e la madre gli disse "ricordati sempre di aiutare gli altri" e il bambino le chiese " e gli altri cosa faranno?" e la madre rispose "naturalmente aiuteranno gli altri". Allora il bambino replicò "mi sembra una cosa un pò strana, perchè ognuno non aiuta se stesso invece che pensare agli altri e rendere le cose inutilmente complicate!?".L'egoismo è naturale e solo se sei egoista arriva il momento in cui puoi dare, quando sei in uno stato di gioia traboccante, allora la puoi condividere. Adesso c'è gente infelice che aiuta altra gente infelice, ciechi che guidano altri ciechi.Ogni albero è egoista: porta l'acqua alla sua radice, la linfa alle sue foglie, ai suoi frutti, ai suoi fiori e quando fiorisce diffonde la sua fragranza per chiunque: amici, estranei, chi conosce e chi no.Quando è carico di frutti li condivide. Da quei frutti a chiunque, ma se insegni agli alberi ad essere altruista moriranno esattamente com'è morta l'intera umanità.

PENSIERO 3

"Chi sono io? " chiese un giorno un giovane a un anziano.
"Sei quello che pensi" rispose l'anziano".
Te lo spiego con una piccola storia.
Un giorno, dalle mura di una città, verso il tramonto si videro sulla linea dell'orizzonte due persone che si abbracciavano.
- Sono un papà e una mamma - , pensò una bambina innocente.
- Sono due amanti - , pensò un uomo dal cuore tormentato.
- Sono due amici che s'incontrano dopo molti anni - , pensò un uomo solo.
- Sono due mercanti che han concluso un buon affare - , pensò un uomo avido di denaro.
- E' un padre che abbraccia un figlio di ritorno dalla guerra - , pensò una donna dall'anima tenera.
- Sono due innamorati - , pensò una ragazza che sognava l'amore.
- Chissà perché si abbracciano- , pensò un uomo dal cuore asciutto.
Che bello vedere due persone che si abbracciano - , pensò un uomo di Dio.
Ogni pensiero " concluse l'anziano " rivela a te stesso quello che sei. Esamina di frequente i tuoi pensieri ti possono dire molte più cose su te di qualsiasi maestro. " (Cit.)