Fate queste 4 cose per diventare una persona mattiniera


by   |  LETTURE 59
Fate queste 4 cose per diventare una persona mattiniera

by Elize Noah

Non sono mai stata una persona mattiniera. Anche la mattina di Natale, ero la bambina che trascinava i piedi verso l’albero, strofinandosi gli occhi mentre aprivamo i regali. Comunque è diventato un dato di fatto che svegliarsi presto rende persone più felici e di maggior successo. In accordo con l’Harvard Business Review, “una percentuale più alta di persone mattiniere è d’accordo con affermazioni che indicano proattività, come “passo del tempo a identificare obiettivi a lungo termine” e “mi sento responsabile di far sì che le cose accadano”.

Come la maggior parte dei nottambuli, ho sempre lasciato perdere queste ricerche, perchè mettevano in discussione la mia comoda routine. Ma in quanto giovane adulta che cerca di costruire abitudini migliori, ho trovato il modo di provare a trasformarmi in una persona mattiniera.

Così negli ultimi 30 giorni, mi sono svegliata prima e ho incorporato alcuni abitudini di cura personale alla mia routine. Anche se non posso dire di aver completamente raggiunto lo status di persona mattiniera, posso affermare che le mie mattine sono molto più produttive e piacevoli. Continuate a leggere per vedere come anche voi, potete iniziare a trarre il meglio dalle ore mattutine.

1. Create una routine serale

La parte più importante di svegliarsi la mattina presto è andare a letto nel modo giusto. Questo non significa semplicemente andare a dormire prima. Significa fare una tabella che si converta dallo svegliarsi intontiti a una parte emozionante ed efficiente della giornata. La sera prima, mi piace preparare il più possibile la colazione. Per esempio, se so che mangerò una frittata vegetariana, taglio le verdure e le metto in frigo durante la notte. Questo minimizza il tempo di dover pensare a cosa fare per colazione, e molto probabilmente porterà a un pasto più salutare, invece di prendere una barretta ai cereali mentre uscite di casa.

È anche importante fissare un obiettivo prima di andare a dormire. Stando all’autrice e consulente di produttività Helene Segura, fare una lista di tre cose che volete portare a termine il giorno dopo è chiamata “liberazione della mente” e può aiutarvi a dormire meglio e a svegliarvi più concentrati. A me piace stabilire i miei obiettivi più sulle faccende domestiche e hobby piuttosto che riguardo al lavoro. Alunce cose che fanno parte della mia lista erano, pulire i vestiti, leggere un articolo che mi ero segnata il mese scorso e fare compere per i prossimi compleanni e festività.

Inoltre ricordate, la definizione di routine è “una sequenza di azioni che si seguono regolarmente”, significa che non si cambiano. Prima di dormire mi piace preparare la colazione, fare la mia lista e poi guardare un episodio di 30 minuti di uno show. La routine aiuta ad allenare il corpo a sapere quando è il momento di spegnersi, il chè rende addormentarsi più semplice.

2. Mettete la sveglia all’orario desiderato

Non iniziate questo processo mettendo la sveglia due ore prima del solito aspettandovi di alzarvi, perchè non lo farete. Aggiustate gradualmente l’orario in cui andate a letto e quello in cui vi svegliate così il cambio non sembrerà innaturale.

Ogni giorno, per i primi 24 giorni, ho stabilito il mio orario per andare a letto e per svegliarmi 5 minuti prima rispetto al giorno precedente. Al giorno 24, mi addormentavo alle 10, e mi svegliavo alle 6. Per me, andare a letto in tempo era la parte più difficile delle due, ma una volta sistemata una routine per andare a dormire che non includesse la visione compulsiva di Netflix, svegliarsi è diventato molto più semplice.

Potete anche prendervela più comoda di quanto abbia fattoio. Cercate di mettere la sveglia 1 minuto prima ogni mattina finchè non raggiungete il vostro obiettivo. Anche se richiederà più tempo, porta anche a una possibilità più elevata di attenervi al vostro piano mattutino.

Nota: nessuno di questi consigli vi aiuterà se rimandate continuamente la sveglia. Metteteci forza di volontà e mettevi in piedi dopo la prima sveglia.

3. Non perdete tempo al cellulare

Molto probabilmente la sveglia è sul cellulare, una volta che avete il cellulare in mano, c’è la tentazione di controllare i social o la mail. Evitate. Rimanere a letto per un’ora stando al cellulare sconfigge l’obiettivo di svegliarsi presto in primo luogo.

Mi ha anche aiutato a stabilire una routine di cura personale, e guardare la vita in filtri perfetti dei miei amici prima ancora di lavarmi i denti non mi spingeva esattamente a voler uscire fuori dal letto e affrontare la giornata. Rendete questo momento della mattina vostro e non guardate cos’altro sta succedendo nel mondo.

4. Fate esercizio fisico

Potrebbe sembrare inverosimile per qualcuno che ha a malapena il tempo di infilarsi i pantaloni la mattina, ma fare allenamento la mattina è il modo n.1 per iniziare la giornata in maniera positiva.

Io non andavo in palestra ma ci sono arrivata in maniera più comoda. L’ho aggiunto alla mia routine solo dopo 20 giorni, ma una volta iniziato, alternavo passeggiate nel vicinato a una sessione intensa di yoga. È provato che l’allenamento mattutino velocizza il metabolismo e vi assicura di fare esercizio prima gli impegni della giornata vi ingurgitino.

Qualsiasi sia il vostro obiettivo, iniziate in piccolo. Andate avanti giorno per giorno e non frustratevi quando non progredite velocemente quanto vorreste.