La chiave per le prestazioni al massimo: Attenzione ai dettagli

"Le grandi cose si realizzano solo attraverso la perfezione dei piccoli dettagli.

by Federico Coppini
SHARE
La chiave per le prestazioni al massimo: Attenzione ai dettagli
© Facebook

"Le grandi cose si realizzano solo attraverso la perfezione dei piccoli dettagli." Questa citazione definisce ciò che l'allenatore Wooden riteneva fosse la chiave per le massime prestazioni: molte piccole cose fatte bene.

Nel libro Wooden on Leadership, Denny Crum, ex allenatore capo di Louisville e ex giocatore di John Wooden, descriveva il suo mentore in questo modo: L'insegnamento di Coach Wooden era efficace perché era così ben organizzato con i suoi dettagli.

Tutto era scritto su schede 3x5 e in quaderni: Cosa stava succedendo dalle 3:07 alle 3:11; cosa avremmo fatto dalle 3:11 alle 3:17; chi faceva cosa e quando. Niente era lasciato al caso, ogni minuto era contabilizzato—ogni singolo minuto.

Ed era estremamente disciplinato nel mantenere il programma. Insegnava i dettagli. Quell'attenzione ai dettagli era in tutto ciò che faceva—nel modo in cui pianificava gli allenamenti, gestiva gli allenamenti, valutava gli allenamenti e le partite.

Si applicava ai dettagli del viaggio, dell'equipaggiamento e del cibo. Assolutamente tutto ciò che poteva influenzare le prestazioni veniva curato. Ecco solo alcuni esempi dei dettagli degli allenamenti di Coach Wooden:

  • Due ore ogni giorno (dalle 10:00 alle 12:00) per incontrarsi con i suoi assistenti e pianificare l'allenamento di due ore di quel giorno.

    Nessuna interruzione all'incontro era permessa, eccetto le emergenze familiari.

  • Ai manager studenti erano fornite schede 3x5 del piano di allenamento per assicurare che il numero corretto di palloni da basket fosse predisposto presso ogni canestro durante l'allenamento.
  • Si tenevano statistiche complete degli schemi in allenamento e i risultati, sia giornalieri che cumulativi, venivano affissi sulla bacheca quel giorno prima che i giocatori consegnassero la loro attrezzatura.
  • Prima della doccia, lo staff di allenatori riepilogava le note sull'allenamento di quel giorno con il Coach Wooden che annotava i risultati sulla sua scheda 3x5.
  • Prima di andare a casa, Coach Wooden trasferiva le sue note dalla scheda 3x5 al suo raccoglitore di allenamento.
  • Si faceva riferimento ai quaderni di allenamento degli ultimi tre anni per pianificare l'allenamento di quel giorno.
I seguenti consigli provengono dalle idee chiave di Coach Wooden: Risultati degni di nota provengono dal duro lavoro e dalla pianificazione accurata.

Ricorda che non prepararsi è prepararsi a fallire. Quando stai facendo il tuo lavoro, fai particolare attenzione a non confondere l'attività con il risultato. Se ti senti un po' affrettato, sii rapido ma non avere fretta.

Se sei tentato di prendere una scorciatoia, chiediti: Se non hai tempo di farlo bene, quando avrai tempo di rifarlo?