Come essere presenti e in pace quando non si riesce a smettere di pensare



by FEDERICO COPPINI

Come essere presenti e in pace quando non si riesce a smettere di pensare

Piuttosto che essere i tuoi pensieri e le tue emozioni, sii la consapevolezza che sta dietro di essi. Questa è una citazione di Eckhart Tolle che ci invita a non essere prigionieri della nostra mente. Iniziando a praticare la meditazione, l'autore credeva di poter diventare completamente senza pensieri, ma la realtà fu completamente diversa. Non riusciva a smettere di pensare, ciò lo frustrava ancora di più.

Con il tempo, ha capito che non bisogna giudicare i propri pensieri, ma accettarli e non combatterli. L'essenziale è avere un obiettivo chiaro e rimanere concentrati sul compito da svolgere. La meditazione aiuta ad avere un obiettivo e a concentrarsi su di esso. Inoltre, per evitare di diventare prigionieri dei nostri pensieri, è importante imparare a distinguere l'analisi dall'azione. L'analisi ci porta sempre nel passato o nel futuro, mentre l'azione ci porta nel presente.

Infine, è importante concentrarsi sull'azione stessa per evitare che la mente divaghi.

Ad esempio, quando si lava le mani, ci si può concentrare sullo sciacquarle o sul sapone che si sta utilizzando. Concentrarsi sull'azione aiuta a stare nel presente. In sintesi, sii la consapevolezza che sta dietro ai tuoi pensieri ed emozioni, non giudicarli, separa l'analisi dall'azione e concentrati sull'azione stessa.

Essere presenti in ogni momento è un'arte che richiede costanza e dedizione. La pratica della presenza consapevole è stata insegnata e descritta in vari modi, ma può essere sintetizzata in cinque semplici passi.

- Capisci che è impossibile silenziare la tua mente.
- Non giudicarti.
- Separare l'analisi dall'azione.
- Concentrarsi su ciò che stai facendo.
- Ritornare alla concentrazione ogni volta che ti allontani da essa.

La presenza è una scelta semplice, ma per molti di noi è difficile da raggiungere. Tutti i concetti, le tecniche e gli insegnamenti che abbiamo imparato nel corso del tempo complicano le cose e non aiutano più, anzi, aumentano lo stress.

Se vuoi veramente avere una mente tranquilla, devi eliminare tutti questi concetti, almeno per il momento. Inizia a rendere la tua vita una pratica costante. Impara a non giudicarti, ad essere sereno e rilassato.

Forse non riuscirai a farlo subito, ma arriverà il momento in cui sentirai un click nel tuo cervello. All'esterno, sarai sempre te stesso, ma dentro di te, sarai colmo di serenità.

Questo non accadrà perché hai silenziato la tua mente, eliminato i tuoi pensieri negativi o perché hai padroneggiato molte tecniche. Accadrà perché sei in pace con te stesso, sei a tuo agio con i pensieri negativi, la mente rumorosa, le interruzioni e le distrazioni. E quando sei a tuo agio con tutto ciò che accade, non ti ci aggrappi. In altre parole, impari a lasciar andare le cose.

Fino ad allora, cambia il modo in cui vedi i tuoi pensieri e il modo in cui li affronti. Ci vuole solo un po' di impegno e pratica. Questo è il tuo primo passo. Una scelta semplice.

E presto avrai la pace interiore che hai sempre sognato.