4 passi per una mentalità resiliente e vincente


by   |  LETTURE 76
4 passi per una mentalità resiliente e vincente

Fallire velocemente sembra abbastanza semplice, e sta diventando un mantra comune nell’ambiente imprenditoriale. Questa mentalità influenza più i soli imprenditori. Molte persone predicano il potere del fallimento, rapido, come chiave per il futuro successo. È diventato un rito di passaggio di questi giorni, in cui dovete dimenarvi per provare chi siete.

Non scarto le esperienze di apprendimento e crescita che vengono dai fallimenti passati, ma credo che sia molto più benefico evidenziare i successi passati. Da un punto di vista della mentalità, non posso enfatizzare abbastanza quanto sia importante approcciarsi alle cose con un assetto mentale resiliente e vincente. Lasciare che pensieri di fallimento si insinuino nei vostri obiettivi e aspirazioni non è produttivo.

Successo oltre il fallimento

Quando abbracciate il fallimento, state affermando che fallire è un risultato inevitabile malgrado i vostri sforzi. Andare avanti, questa mentalità che guida le vostre azioni, o non azioni, può aumentare le possibilità di insuccesso. Ed ha un effetto quasi ciclico.

Statisticamente parlando, una grande maggioranza di startup e idee imprenditoriali falliranno in qualche modo. Sia che si tratti di problemi legati al finanziamento, al bilancio o al lancio di un prodotto fattibile, il fallimento è relativamente un luogo comune. È qualcosa che ogni professionista deve accettare, ma mettere il fallimento su un piedistallo non è un modo costruttivo per superarlo.

Nel 2014, ho preso una delle decisioni più difficili della mia carriera imprenditoriale quando ho venduto le azioni della compagnia in cui ho passato nove anni per costruirla. Ho odiato il pensiero di vendere e il mio intento era sempre quello di salire. Dopo che due potenziali acquisizioni sono andate a monte, diversi membri del gruppo hanno lasciato per via della derivata incertezza.

Avrei potuto facilmente lasciare che questo fallimento mi definisse. Al contrario, mi ha spinto ad andare oltre e guardare al di là dei tradizionali settori imprenditoriali per la mia prossima avventura: passare da servizi finanziari al diventare il proprietario di una cantina e una birreria.

La grande differenza tra una mentalità fallimentare e una che si concentra sulla resilienza si manifesta nel vostro atteggiamento e nelle vostre azioni. Io ho riflettuto sulla perdita, ma mi sono spostato velocemente sulla prossima sfida. Ho iniziato a pensare a come avrei potuto avere successo piuttosto che a come poter evitare il fallimento. Essere resilienti mi ha reso più opportunista e determinato invece che più titubante e avverso al rischio, due tratti di una mentalità fallimentare.

Il fattore resilienza

Accogliere una mentalità resiliente e volta al successo significa mettere da parte i pensieri di fallimento e permettere alla mente di concentrarsi sulle azioni strategiche necessarie ad avere successo. A volte è più facile a dirsi che a farsi, ma i passi seguenti spesso possono aiutarvi ad approcciare le vostre sfide con una mentalità basata sulla resilienza.

1. Mettetevi quotidianamente alla prova

Farsi carico di un compito per cui il successo non è garantito testerà decisamente il vostro temperamento. Farlo ogni giorno, d’altro canto, può aiutarvi a sviluppare e rinforzare quella mentalità resiliente. Dopotutto, la ripetizione porta all’apprendimento.

Iniziate in maniera semplice creando 10-day challenge per la resilienza. Includete un buon mix di attività mentali e fisiche. La mia prima sfida, per esempio, consisteva in una corsa quotidiana di 5 miglia, pasti preparati a casa, svegliarsi un’ora prima (senza pisolini ovviamente), chiedere uno sconto aziendale finché non ne ottenevo tre, e presentarmi a 10 nuove persone nella compagnia ogni giorno (tra le altre attività).

Per migliorare le vostre possibilità di successo, considerate il coinvolgimento di un compagno di sfide. Non dovete necessariamente fare gli stessi compiti, ma avere un compagno può aiutare a motivarvi e a mantenervi responsabili durante la challenge.

2. Monitorate la vostra mentalità

Proprio come monitorate gli allenamenti, dovreste fare lo stesso con gli atteggiamenti mentali. Fate attenzione a quando siete al vostro massimo e quando siete al minimo, e fate uno sforzo per ripetere le azioni che portano agli alti, mettete da parte ogni azione legata ai bassi.

Prendetevi 10 minuti al giorno per scrivere le vostre attività quotidiane, ma non impantanatevi con quello che avete fatto. Scavate più in profondità e nel dettaglio su come vi siete sentiti come risultato delle vostre scelte.

Per esempio:” Ho iniziato la giornata con 30 minuti di corsa. Il sole che spuntava fra i campi era fantastico.” Oppure: “Penso che sarà una giornata di lezioni all’aperto così possiamo tutti godere dei colori autunnali. È difficile credere che mi paghino per farlo.”

Annotare come vi sentite in relazione a una determinata attività permette una riflessione più semplice su quali scelte hanno prodotto uno stato mentale positivo. Potete anche organizzare meglio la vostra giornata per mantenere una mentalità più positiva. Vi offre anche la possibilità di sfruttare qualsiasi emozione (persino una negativa) per alimentare la vostra motivazione interiore verso il successo.

3. Create un dialogo interiore positivo

Le affermazioni positive funzionano, sfatiamo il dubbio. Immaginarsi a cosa assomiglia il successo per voi personalmente può fornire un incoraggiamento per continuare sulla strada scelta.

Immaginatevi una situazione prima che accada. Io lo faccio diverse volte per molte occasioni, tipo un incontro con la mia banca. Mi immagino indossando un abito gessato, una camicia ben stirata e una cravatta a righe, qualcosa con cui mi sento sicuro. Dopo aver stretto la mano, immagino il mio banchiere entrare nel mio ufficio e io gli do una pagina con la lista dell’ammontare del finanziamento che richiediamo insieme a quella delle nostre finanze attuali.

Penso a come gli racconto della nostra solida azienda e della sua crescita, questo, e come i suoi precedenti finanziamenti abbiano aiutato a creare questo successo. Enfatizzo il nostro apprezzamento e il nostro entusiasmo per il suo continuo supporto. Lo immagino prendere l’impegno di far sì che accada, e finiamo il nostro incontro in maniera positiva.

Non c’è bisogno che andiate tanto nel dettaglio, ma dovreste avere la volontà di far passare il vostro monologo interno dal pensare al peggio all’immaginarvi il risultato ideale. Anche quando il risultato è discutibile, aumenterete le possibilità di successo perché il vostro approccio sarà più sicuro.

4. Sviluppate una memoria a breve termine

il fallimento è inevitabile, e non deve essere fonte di vergogna. Quando succede, prendetene atto e prendetevi il tempo di riflettere sulla situazione per imparare ed incoraggiare la crescita. Poi, andate avanti. Rimuginare sui fallimenti passati non è produttivo.

Ecco un grande estratto di saggezza tra da The Optimist Creed: ”Dimenticate gli errori del passato e spingete sui grandi successi del futuro.” Non ci credete? Guardate un bambino per pochi minuti. Può passare da bassi a alti in una questione di secondi, senza mai scoraggiarsi.

Il fallimento è incredibilmente comune, ma questo non significa che dovreste accoglierlo come una mentalità da fallimento veloce. Adottate una mentalità volta al successo che enfatizza il pensiero positivo, la risoluzione di problemi e la determinazione, e aumenterete le vostre possibilità di successo.