Siete completi: ecco perché dovete fidarvi del vostro vero Nord


by   |  LETTURE 279
Siete completi: ecco perché dovete fidarvi del vostro vero Nord

A volte ci ritroviamo nel labirinto alla ricerca di qualcun altro quando invece dovremmo cercare di trovare la nostra strada. Qualcuno che risolva tutti i nostri problemi. Qualcuno che ci faccia sentire meno soli; meno pazzi; completi.

Passiamo così tanto tempo concentrati su questa persona che nel processo perdiamo noi stessi, la nostra brillantezza, la nostra luce, il nostro fuoco, qualsiasi cosa dal principio ci abbia reso attraenti abbastanza da catturare l’attenzione della persona in questione. Più proviamo ad attirare l’attenzione di qualcuno, meno diamo attenzioni a noi stessi. Svuotiamo la nostra tazza senza trovare la capacità di riempirla nuovamente. Ci dimentichiamo che, nelle parole di Maya Angelou, l’amore non rimane in attesa, quello è l’ego. L’amore e' libero e vola.”

“Cercavo qualcuno che mi ispirasse, motivasse, supportasse, mi tenesse concentrato... qualcuno che mi amasse, mi tirasse su, mi facesse felice, e ho capito che per tutto quel tempo stavo cercando me stesso.”

Se l’amore che state vivendo per un altro individuo non rende liberi al punto di estendere quell’amore a voi stessi, è ora di darci un taglio.

Con questo non pretendo di essere un esperto del settore. Sono invece una persona che ha vissuto in prima persona il cambio da dipendenza a indipendenza e la gioia che ne deriva. Come ci si sente liberi nel smettere di nutrire l’ego smisurato di qualcun altro facendo spazio per nutrire la nostra propria anima.

Una frase carina per aiutare questo tipo di nutrimento (da Gravitas di Caroline Goyder) è, “Fidatevi del vostro vero Nord.”

Chiedete a voi stessi: il mio vero Nord è un futuro dove dipendo interamente da un’altra persona per sentirmi pieno? O il mio vero Nord è il miglior futuro che possa immaginare per me stesso, insieme ad un partner che mi completi senza riempire i buchi (di benessere, umore e prospettiva) che dovrei riempire io in primis?

La verità è che siete faro di voi stessi. Solo voi conoscete il cammino per voi, e solo voi sarete capaci di dire quando avrete raggiunto il risultato finale. Smettete di sprecare tanto tempo cercando di fare colpo su chi non vede la luce in voi, fermatevi e conoscete voi stessi. Tornate a voi. Casa base.

Potreste esservi allontanati tantissimo da voi stessi, ma c’è ancora tempo per tornare indietro, se lo desiderate.

E quando sarete tornati, pensate a tutte le cose meravigliose che potete fare. Il potere guaritivo che potete condividere. La luce di cui potete splendere. Gli obiettivi, una volta insormontabili, che ora potete finalmente iniziare a scalare.

Il trucco è: diventate la persona con cui vorreste passare il resto della vostra vita, e le circostanze cambieranno in maniera naturale. O così spero.

Servirà una vita per scoprirlo.