Come trasformare lo stress in positivita'


by   |  LETTURE 76
Come trasformare lo stress in positivita'

Dagli studi più recenti si è riscontrato che lo stress, contrariamente all’idea più diffusa che ne sostiene l’azione nociva sulla salute, può renderci più efficaci ed efficienti, ci aiuta a crescere e a essere più coraggiosi, tuttavia ciò può accadere solo se si impara a cambiare il proprio atteggiamento sullo stress.

Infatti proprio l’idea che si ha sullo stress influisce sugli effetti che quest’ultimo ha su ognuno di noi, imparare ad accoglierlo invece di evitarlo può attivarne gli aspetti benefici. Lo stress e il suo significato, cioè il motivo che lo scatena, sono profondamente collegati, infatti lo stress scaturisce solo quando la situazione che ci stressa riguarda qualcosa che per noi è importante, perciò non esiste una sola strategia per affrontare lo stress, ma questa dipende dalla situazione.

Imparare a cogliere gli elementi positivi dello stress ci permette di affrontare al meglio le sfide della vita. La nostra mente è uno strumento molto potente, l’idea che si ha su qualcosa può influenzare come questa agisce sul nostro corpo, in pratica se riteniamo lo stress nocivo, questo sarà l’effetto che avrà.

Il nostro atteggiamento mentale funziona in maniera simile a un placebo, ma mentre quest’ultimo ha effetti di breve durata, l’atteggiamento mentale aumenta il suo impatto a lungo termine. Ad esempio se si ha una visione negativa sulla vecchiaia, la nostra convinzione ci spingerà a considerare le cattive condizioni di salute come qualcosa di inevitabile, mentre al contrario, se abbiamo una visione positiva dell’invecchiamento, la nostra convinzione ci spingerà a intraprendere azioni che promuovono la salute.

In questo modo, il nostro atteggiamento mentale è l’artefice di come sarà la nostra condizione di salute durante la vecchiaia, non attraverso un magico potere mentale, ma perché il nostro modo di pensare influenza le nostre scelte di vita.

L’atteggiamento mentale ha la stessa influenza sullo stress e su come lo si affronta. Quando lo si considera nocivo, si tende a cercare di evitare lo stress e a evitare le situazioni che lo creano, mentre al contrario se si considera lo stress come un elemento positivo, allora non si eviteranno le esperienze stressanti e si diventerà più sicuri delle proprie capacità di affrontare le sfide.

L’aspetto incredibile di un atteggiamento mentale positivo è che non serve mettere in atto tale strategia ogni volta che si affronta una situazione stressante, infatti il cambiamento di mentalità mette in moto un processo perpetuo che si attiverà automaticamente ogni volta che si affronta una situazione stressante.

Ad esempio si può effettuare un singolo intervento sull’atteggiamento mentale e questo può rimanere radicato inconsciamente: Greg Walton, uno psicologo di Stanford ha eseguito un esperimento sull’atteggiamento mentale per quanto riguarda l’appartenenza sociale.

La convinzione di non appartenenza può cambiare la visione delle esperienze vissute e attivare atteggiamenti autodistruttivi. Walton ha fatto leggere alle matricole dell’università degli estratti scritti da studenti del quarto e terzo anno, in cui si comunicava il messaggio che il problema dell’appartenenza sociale viene affrontato da tutte le matricole, ma la situazione migliora con il tempo.

Questa unica somministrazione ha migliorato le prestazioni, la salute fisica e la felicità negli anni successivi per le matricole a cui era stato somministrato l’intervento. Gli studenti avevano imparato a considerare le difficoltà incontrate agli inizi della loro carriera universitaria come problemi a breve termine e che facevano parte dell’esperienza di tutti gli studenti, inoltre l’intervento aveva influenzato l’atteggiamento sociale degli studenti, rendendoli più propensi a instaurare amicizie più strette.

In questo caso un processo psicologico ha trasformato le azioni e la socialità degli studenti. Molto spesso si crede che i problemi, soprattutto quelli culturalmente radicati, siano quasi impossibili da cambiare e di sicuro non sia possibile modificarli con un solo intervento.

La scienza dell’atteggiamento mentale invece ha dimostrato che modificare il modo di pensare ed essere convinti che sia possibile è il catalizzatore di tutti gli altri cambiamenti che vogliamo nella nostra vita.