"IO VERRO' E TI RISPONDERO' TRA 24 ORE"


by   |  LETTURE 88
"IO VERRO' E TI RISPONDERO' TRA 24 ORE"

Il padre di Gurdjieff morì quando lui aveva 9 anni. Morendo, gli disse: "Non ho nulla da lasciarti. Sono povero, come lo era mio padre, ma lui mi tramandò una cosa che mi rese ricchissimo, malgrado all'esterno restai sempre povero...

Lo dirò a te.
Forse sei ancora troppo piccolo e non potrai seguire il mio consiglio, ma ricordalo. Il mio consiglio è semplice. Ascoltami attentamente e ripetilo con me, così morirà soddisfatto per aver tramandato il messaggio.
Il padre infine gli disse:
"- Se qualcuno ti insulta, provoca, irrita, digli semplicemente: "Ho compreso il tuo messaggio, ma avevo promesso a mio padre che ti avrei risposto tra 24 ore.

Lo so che sei arrabbiato, l'ho capito. Io verrò e ti risponderò tra 24 ore." Osserva sempre questo intervallo.
Il piccolo Gurjieff ripetè il messaggio del padre, e ricevette le sue benedizioni.
Il bambino iniziò a seguire subito il consiglio del padre.

Quando qualcuno lo offendeva, diceva:
"Verrò da te tra 24 ore, perché l'avevo promesso a mio padre mentre lui moriva. Ora non posso risponderti."
Se qualcuno lo picchiava, diceva:
"Tu puoi picchiarmi, ma ora io non posso risponderti.

Tra 24 ore io verrò e ti risponderò, perché avevo dato questa promessa a mio padre in punto di morte" Gurdjieff diceva ai suoi allievi: "Questo semplice messaggio mi aveva trasformato. Quella persona mi picchiava, ma non potevo reagire in quel momento, e non mi restava che osservare, doveva fare lo spettatore, per 24 ore.

Osservare quella persona creava in me una cristallizzazione: passate 24 ore, iniziavo a vederla con più chiarezza. I miei occhi erano pieni d'ira. Rispondendogli subito, avrei risposto colpo su colpo, e si tratterebbe di una reazione inconscia.

Passate 24 ore tornavo a ragionare. O lui aveva ragione perché io avevo fatto qualcosa di così brutto da poter subire una punizione, oppure aveva torto. O dovevo tornare da lui per ringraziarlo, perché ho capito, oppure non aveva senso lottare con una persona stupida che agisce con brutalità.

E' tempo perso, non merita nessuna risposta."
Nel corso di quei 24 ora tutto tornava a posto, diventava chiaro. Con questa chiarezza e spirito di osservazione Gurdjieff diventò uno degli uomini più particolari del suo secolo. Questa sua capacità era la base del suo essere.