COME I NOSTRI CARI CI FANNO AMMALARE...



by   |  LETTURE 176

COME I NOSTRI CARI CI FANNO AMMALARE...

Dr. Bernard Lown, studiando i casi dei suoi pazienti, notò che le persone che hanno un grave conflitto interiore stentano a guarire.

Fu scosso: un suo anziano paziente fu derubato dal proprio genero di tutti gli averi e alla fine recluso in una stanza dove aveva paura di fare un passo in più, perché il genero diceva che facesse troppo rumore... L'anziano divenne un invalido.
Un altro paziente si stava rimettendo bene dopo una seria operazione al cuore, ma ricevette la telefonata della madre che lo maledisse a causa dei soldi. Il paziente morì. I casi di questo tipo studiati dal dr. Lown erano tanti.

Disse: "Tutti i mie pazienti sono vittime dei conflitti emozionali con i parenti". Erano conflitti senza una via d'uscita perché le persone continuavano a comunicare con i parenti...perché "dovevano" continuare ad essere un buon figlio, un buono suocero, una buona moglie, un buon marito.

Questo famoso cardiochirurgo scrisse che le operazioni e le cure danno un risultato, ma le cause delle malattie stanno spesso in un conflitto, in una consolidata ostilità.

Più una persona è brava e nobile d'animo e più sono gravi le conseguenze. Il loro conflitto interiore resta nelle profondità del subconscio, dove si sposta la loro parte "cattiva". Tutte le forze dell'organismo vanno per combattere questo conflitto interiore, senza una via d'uscita, perché si tratta delle stessa persona. Invece di riconoscere un conflitto queste persone si costringono a "perdonare" e a "capire", a "non farci caso", e intanto la malattia si aggravava.

Il dr. Lown proibì ai suoi pazienti di parlare al telefono (si trattava dell'era dei telefoni fissi), e consigliò loro di frequentare soltanto quei parenti con i quali avevano dei buoni rapporti.
Bernard Lown fu anche un premio Nobel per un intervento al cuore da lui messo a punto, ma avrebbe dovuto essere riconosciuto anche per questi meriti..