I 10 Cibi della salute


by   |  LETTURE 237
I 10 Cibi della salute

01. Emmental
Una serie recente di studi ha classfiicato il formaggio tra i supercibi. Le ricerche pubblicatesu Nutrients, per esempio, rivelano che i probiotici contenuti soprattutto nei formaggi svizzeri aiutano il sistema immunitario e riduconole reazioni del corpo allo stress.

02. Cappuccino
Sono tante le ricerche che mostrano come i bevitori di caffè hanno un minor rischio di soffrire di cancro al colon, di malattie al fegato e persino di depressione. Ma finora si pensava che il caffè facessemeglio da solo.

Alcuni studi invece oggi suggeriscono un collegamento tra il caffè e la osteoporosi, e il latte del cappuccino (ma anche del caffè macchiato) aiuterebbe a contrastare questo problema. 03. Galletto
Si tratta di un giovane pollo con meno di 28 giorni e un peso inferiore a 700 grammi.

Il galletto è più ricco di proteine e leggermente meno grasso dei suoi compagni più cresciuti. Il poco grasso che ha è sano, di tipo monoinsaturo, e per assurdo è un grasso che promuove la perdita di grasso.

04. Dulse
Il dulse, il cui vero nome è Palmaria palmata, è un’alga rossa che cresce sulle coste settentrionali dell’Oceano Atlantico e del Pacifico. È molto utilizzata nella cucina inglese. In passato era considerata dagli irlandesi una cura contro la sbornia.

Non solo: gli studi dimostrano come il dulse sia una delle migliori fonti naturali di iodio, essenziale per la tiroide, per un buon metabolismo e per il cervello. E visto che oltre a questi suoi vantaggi ha anche un ottimo gusto (sa di pancetta fritta) è arrivato il momento di provarla.

05. Gin barricato
Mentre i cocktail vanno e vengono il gin rimane saldamente sulla cresta dell’onda. Giustamente, visto che questo antico liquore è ricco di sostanze nutritive, grazie alla miscela di erbe che lo compone, e contiene pochi solfiti (che spesso scatenano allergie).

Il ginepro poi, con i suoi lavonoidi antiossidanti e composti come l’Alfa-pipene, è un ottimo antinfiammatorio. I gin barricati sono i migliori. 06. Cioccolato al latte
Se hai voglia di cioccolato non devi per forza limitare i danni scegliendo il fondente, magari ultra amaro.

Una ricerca pubblicata su Heart ha collegato il consumo regolare di cioccolato (di entrambe le varietà: fondente e al latte) a un minor rischio di fibrillazione atriale. La dose ideale sono da due a sei piccole porzioni settimanali.

07. Timo
Il timo non è solo saporito e perfetto per i piatti a base di carne e pesce ma, secondo i ricercatori iraniani dell’università di Tabriz, i topi nutriti con l’estratto di timo vedono triplicare la loro resistenza.

Per avere sempre sotto mano questa spezia così utile per le tue performance sportive puoi anche coltivarla in vaso. Se la tieni all’interno, sul davanzale di una finestra esposta al sole, avrai timo tutto l’anno.

08. Orecchiodi Giuda
L’Orecchio di Giuda (il cui nome ufficiale è Auricularia auriculajudae) è un fungo che cresce sugli alberi. È sempre più apprezzato, non solo per il gusto ma per i suoi benefici.

Sembra una panacea per tutti i mali, dalla tonsillite ai tumori, e fa anche bene all’attività fisica. I polisaccaridi contenuti nei funghi migliorano la resistenza e proteggono dai danni provocati dallo stress ossidativo.

Prova l’Orecchio di Giuda nel risotto… 09. Ramen
Il Ramen è un piatto tipico giapponese a base di tagliatelle di frumento cotte nel brodo di carne (o pesce), servito con salsa di miso, pezzetti di maiale, alghe nori, cipolle verdi, mais e, a seconda della varietà e dei gusti personali, uova e altri ingredienti.

È un piatto completo e anche sano. Il brodo, se realizzato con pezzi di carne con l’osso, contiene collagene, a sua volta ricco dell’amminoacido glicina. La glicina mantiene le giunture in salute, migliora il sonno e aiuta la pelle.

Se vuoi cucinarlo tu fallo bene: lascia perdere gli ingredienti precotti e prepara tutto da zero. Ci metterai di più ma ci guadagnerai in gusto e salute. 10. Curcuma
Questa spezia gialla, che è alla base del curry, ha molti benefici per la salute.

Uno studio della University of Texas ha scoperto che il suo composto chimico, la curcumina, inibisce la crescita delle cellule tumorali nella prostata e riduce i sintomi di artrite e della sindrome dell’intestino irritabile. Un’ottima scusa per fare il bis con il pollo al curry.