4 motivi per cui sei stanco


by   |  LETTURE 446
4 motivi per cui sei stanco

Siamo un animale che ama dormire. Fino al 15% degli americani lotta contro il sonno perenne, secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie e uno studio internazionale, ha rilevato che circa il 30% di tutte le visite dal medico erano legate al sentirsi stanchi durante tutta la giornata.

Per coloro che dormono meno delle 7-9 ore di sonno raccomandate a notte, sarebbe opportuno regolare il programma del sonno in modo da alleviare i sintomi di stanchezza come mal di testa, malumore, dolori muscolari e vertigini.

Se combatti contro una sfinita spossatezza, potrebbe essere il momento di vedere un dottore perché uno di questi quattro problemi medici potrebbe essere la causa di questo stato e sensazione: ANEMIA
Quando il sangue trasporta troppo poco ossigeno, una condizione chiamata anemia, può farti sentire stanco.

Altri sintomi: freddo, capogiri e mancanza di respiro. Si stima che 5 milioni di americani siano anemici. Le cause più comuni includono la mancanza di ferro, i periodi stressanti e la gravidanza. Un semplice esame del sangue può rilevare la condizione, osserva il dietista registrato Erin Palinski-Wade.

Se i livelli di ferro sono bassi, il medico può raccomandare integratori o una dieta contenente cibi ricchi di ferro come carne rossa e frutti di mare. Sebbene uno studio del 2017 abbia rilevato che i vegetariani erano più inclini ad essere anemici rispetto ai mangiatori di carne, Palinski-Wade indica diversi alimenti a base vegetale ad alto contenuto di ferro, tra cui lenticchie, fagioli neri e spinaci.

"La combinazione di cibi ricchi di ferro con una fonte di vitamina C può anche aumentarne l'assorbimento, quindi prova a preparare un'insalata di spinaci condita con lenticchie e fragole per un pasto ricco di ferro e vegetali", dice.

APNEA NOTTURNA
Potresti avere apnee del sonno senza nemmeno saperlo. Spesso è un partner che individua i sintomi, come il russare forte e in maniera cronica e il respiro affannoso sono sintomi di questo problema. Secondo il dott.

Dan Root, specialista del sonno certificato e fondatore dell'Oregon Sleep Associates. L'apnea notturna causa pause ripetute nella respirazione durante la notte - a volte fino a 100 volte. "Quando le persone con apnea del sonno si svegliano, lo fanno comunemente con più adrenalina di quelle senza apnea notturna, quindi sono più propensi ad essere più vigili , che può rendere più difficile tornare a dormire", dice Root.

DEPRESSIONE
La depressione è estenuante. In uno studio del 2018, l'affaticamento ha colpito oltre il 90% di quelli con disturbo depressivo. Anche la lieve depressione può farti sentire stanco e, secondo il consulente professionista Stacee Reicherzer, PhD, "La stanchezza è spesso il nostro sintomo [di avvertimento] che stiamo iniziando a scivolare in un periodo di depressione"

I problemi del sonno, inclusa la scarsa qualità del sonno, sono sintomi caratteristici della depressione. Uno studio ha collegato la fatica ad una maggiore gravità della depressione. Oltre alla fatica, anche quelli con depressione soffrono di tristezza, perdita di interesse nelle attività, difficoltà di concentrazione e scarso appetito.

Cercare un trattamento può aiutare a migliorare il tuo umore e migliorare la qualità del sonno, lasciandoti elettrizzato, non esausto, osserva Reicherzer. PROBLEMI DI TIROIDI
Una ghiandola tiroidea iperattiva potrebbe essere la ragione per cui sei stanco tutto il tempo.

L'ipotiroidismo interferisce con la produzione dell'ormone stimolante la tiroide o TSH. "La tiroide fa parte del controllo metabolico. In poche parole, quando [la ghiandola] non sta facendo abbastanza ormone, rallenta tutto ", spiega Root.

L'affaticamento è il sintomo più comune, ma l'ipotiroidismo può anche causare pelle secca, aumento di peso, debolezza muscolare e depressione. Una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Frontiers in Endocrinology ha rilevato che bassi livelli di ormoni tiroidei erano associati alla sindrome da stanchezza cronica, una condizione associata a debolezza e depressione.