LA TUA SALUTE DA I NUMERI



by   |  LETTURE 201

LA TUA SALUTE DA I NUMERI

Ci sono alcune regole che possono aiutarti in maniera significativa a stare bene o meglio

10.000 PASSI AL GIORNO

Le maggiori organizzazioni scientifiche, dalla Società Italiana dell’Obesità (SIO) a quella di medicina generale fino all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), sono tutte concordi: basta un’ora di camminata al giorno, anche non continuativa, per migliorare la salute cardiovascolare, muscolare, articolare e persino psicologica. L’obiettivo deve essere quello di raggiungere i 10.000 passi al dì.

7-8 ORE DI SONNO

Dormire bene è un toccasana dalle molteplici virtù. Serve all’organismo per rigenerarsi, al sistema nervoso per fissare la memoria e al cervello per scaricare le tensioni psichiche. Attenzione però: non è importante solo quanto si dorme ma anche come lo si fa! Il sonno infatti, ha un’architettura ben precisa e nonostante esistano soggetti che pur dormendo un numero inferiore di ore rispetto alla media, si sentono freschi e riposati, esistono dei tempi minimi da rispettare. Negli uomini adulti questo lasso di tempo è di almeno 7/8 ore.

60-70 BATTITI CARDIACI AL MINUTO

Una pulsazione più lenta può essere il risultato di un buon allenamento aerobico ma anche, indicare difficoltà al sistema di conduzione elettrica del cuore, mentre una più veloce potrebbe essere il segnale di un’infezione in atto nell’organismo o disidratazione.

110 mg/dl GLICEMIA

La glicemia e' la concentrazione  di glucosio nel sangue. Tenerla sotto controllo è importante perché se ha valori troppo alti (stabilmente superiori ai 110 mg/dl), o troppo bassi, può provocare patologie gravi del metabolismo: la prima e più diffusa è il diabete.

18 RESPIRI

Dopo una corsa, un allenamento intenso o uno sforzo prolungato, respirare velocemente è normale.

Una respirazione veloce, però, può essere anche il campanello di allarme che segnala un’infezione alle vie respiratorie oppure asma. Conta quante volte respiri in un minuto (una inspirazione e la successiva espirazione contano come un atto respiratorio): la media deve essere compresa tra 10 e 18 respiri.

3 mg DI BORO

Pur non essendo il primo metallo a cui si presta attenzione nei fabbisogni nutrizionali dell’essere umano, questo minerale, già presente in piccole quantità nell’organismo umano può contribuire a migliorare memoria e l’attenzione.

Per ottenere benefici basta assumere 3 mg al giorno di questa sostanza. Come? Bastano due mele (contengono 1 mg di boro ciascuna o 100 g di arachidi (2 mg) ma si può trovare anche nelle mandorle e nell’uva passa.

5 mg DI SALE

Per avere una salute perfetta controllare la quantità di sale che si assume ogni giorno è fondamentale per non incorrere in patologie come l’ipertensione arteriosa e aumentare il rischio di patologie a cuore e reni. Ecco perché, come consiglia l’Organizzazione Mondiale della Sanità, non dovresti consumare più di 5 grammi di sale (corrispondono a circa 2 g di sodio) al giorno: l’equivalente di un cucchiaino da tè. Questa quantità non si riferisce solo al sale aggiunto ai cibi per condirli ma anche a quello già contenuto in essi. Fai attenzione soprattutto alla salsa di soia (5,72 g di sale ogni 100 g di prodotto), ma anche ai minestroni liofilizzati (5,6 g ogni 100 g) e al prosciutto crudo (2,23 g ogni 100 g).

37 GRADI DI TEMPERATURA

Non serve essere ammalati per misurare la propria temperatura corporea. Anzi, farlo quando si sta bene aiuta a valutare in modo più esatto l’acutezza e l’importanza dei sintomi di quando si sta male. Nonostante la tecnologia faccia passi da gigante, il modo più corretto e preciso per misurare la temperatura corporea è quella di usare un termometro, sempre all’interno del corpo (ascella o ano). Ricorda che il valore medio in un essere umano si aggira intorno ai 37° ma è normale che possa oscillare tra 35,5° e 37,7°.

120/80 LA PRESSIONE SANGUIGNA

Avere una pressione sanguigna troppo alta (o, più raramente, troppo bassa) può essere il segnale di una condizione di salute precaria. Se quando la misuri il risultato è superiore a 120/80 mmHg, rivolgiti al tuo medico per un controllo più approfondito.

150 mg/dl TRIGLICERIDI

Le calorie che il tuo corpo non riesce a smaltire si trasformano in questa famiglia di grassi, principale fonte di energia per le cellule e riserva preziosa di calorie per il corpo. Assunti in quantità elevata (più di 150 mg/ dl) però possono, insieme al colesterolo, ostruire le arterie e causare un attacco di cuore o un colpo apoplettico (ictus). Assumi ogni giorno 3 o 4 g di Omega 3, che trovi in alcuni tipi di pesce (sgombro, salmone, acciuga, trota) ma anche nell’olio, nei semi di lino e nelle noci.

130 mg/dl COLESTEROLO CATTIVO

Sottrai il colesterolo buono (HDL) dal totale per avere il valore dei grassi presenti nel sangue che possono ostruire le tue arterie. Per non superare il valore raccomandato di 130 mg/dl, studi europei dimostrano che un moderato ma costante esercizio fisico e una dieta a base di cereali integrali, frutti di bosco e pesce, riduce il colesterolo cattivo (LDL), causa di numerose patologie cardiovascolari come ictus e infarti.